Viaggia con il tuo cane

In macchina

Sulla tua macchina puoi portare un solo animale domestico e devi assicurarti che non costituisca impedimento o pericolo per la guida. Se vuoi trasportare più di un animale devi custodirli in gabbia o nel vano posteriore separato dal posto di guida con una rete o altro divisorio. Se questi divisori sono installati in modo permanente, devono essere autorizzati dalla Motorizzazione Civile (art. 169 Nuovo codice della strada).

In aereo e in nave

Ricorda che ogni compagnia di trasporto ha le proprie regole. È bene informarsi prima di partire sulle norme da seguire per poter imbarcare animali.

In Europa

Per viaggiare all'interno dell'Unione Europea il cane deve essere munito di PASSAPORTO.

Il passaporto in Italia è rilasciato dai servizi veterinari dell'azienda sanitaria locale.
Per ottenere il passaporto europeo è obbligatoria la VACCINAZIONE ANTIRABBICA.

È necessario:

  • che la vaccinazione sia  stata eseguita su un animale con almeno 12 settimane di età;
  • che la data di somministrazione del vaccino sia successiva alla data di identificazione dell'animale (impianto del microchip);
  • che siano trascorsi almeno 21 giorni dalla prima somministrazione del vaccino antirabbico.

Il passaporto può essere rilasciato anche prima, ma vi sarà indicata la data di inizio validità del vaccino nell'apposito spazio "valida a decorrere dal".
La vaccinazione può essere fatta presso gli ambulatori della Asl dove sia prevista questa prestazione sanitaria, comunque a pagamento, o presso il veterinario di fiducia. Se il veterinario scelto è accreditato dalla Regione Lazio, inserirà i dati del vaccino somministrato e il periodo di validità nell'anagrafe, così che risulti immediatamente alle verifiche della Asl prima del rilascio del passaporto. Il costo per il rilascio del passaporto è di € 19,00, comprensivo dei costi per la lettura di verifica del microchip, per la registrazione delle vaccinazioni e per eventuali interventi sanitari, qualora fossero necessari. Nei casi in cui sia necessaria la visita clinica (ad esempio se richiesta obbligatoriamente dalla compagnia di trasporti), il costo aggiuntivo  della visita effettuata dalla Asl è di € 15,00.  
Il passaporto è GRATUITO PER GLI ANIMALI DATI IN ADOZIONE dai canili/gattili sanitari e dai canili rifugio.

Nel mondo

Per entrare o transitare nei Paesi extra UE è utilizzato un CERTIFICATO INTERNAZIONALE anziché il passaporto europeo. Tuttavia, si ricorda che per rientrare in un paese europeo da un paese extra UE è comunque sempre necessario avere il passaporto europeo. Si consiglia quindi a chi parte per un extra UE, con l'intenzione di rientrare in Europa, di avere con sé anche il passaporto oltre al certificato internazionale. Non esistono norme comuni a tutti i paesi per autorizzare l'ingresso, o il transito, di un animaleda uno stato estero, pertanto si consiglia sempre di verificare, presso le Asl o le autorità consolari del paese in questione, le regole vigenti al momento della partenza.

Cittadini stranieri in Italia

I cittadini stranieri, se domiciliati in Italia, possono richiedere il passaporto per gli animali. In questo caso, è sufficiente una autocertificazione del domicilio, oltre che il possesso di tutti i requisiti previsti per il rilascio del passaporto.

È riconosciuta la validità del passaporto europeo rilasciato da altri paesi UE; tuttavia, è necessaria la registrazione all'anagrafe canina del Lazio. La tariffa applicata per la registrazione è di € 8,00.

Qualche caso speciale

Occorre sempre chiedere informazioni al consolato del paese di destinazione, anche europeo, perché possono esserci regole speciali.

Qualche esempio:

  • GRAN BRETAGNA, IRLANDA E MALTA on consentono l'ingresso dei cani appartenenti alle seguenti razze o loro incroci: pit bull terrier, tosa giapponese, dogo argentino, fila brasileiro;
  • AUSTRALIA, EMIRATI ARABI, ISLANDA, ISRAELE, LIBERIA, SEYCHELLES E SINGAPORE ED ALTRI richiedono un permesso di importazione;
  • per KENIA E VENEZUELA il certificato di espatrio, firmato da un veterinario ufficiale con firma depositata, deve essere convalidato dalla Prefettura;
  • le MALDIVE non consentono l'ingresso ai cani;
  • in QATAR non accettano i rottweiler;
  • in AUSTRALIA è NUOVA ZELANDA è prevista una quarantena di minimo 30 giorni.

 

       PER ULTERIORI INFORMAZIONI

visita le pagine del sito regionale sulla sanità veterinaria dove troverai gli sportelli di tutte le ASL con gli orari, i numeri telefonici e le norme sulla movimentazione degli animali